settembre 29, 2011

Descrizione del regno - Golar Mag

 l Golar Mag è il primo dei regni che ho deciso di descrivere accuratamente grazie al fatto che sto ricominciando una avventura (forse campagna?) in questo regno. E' un regno aspro, duro, magico e misterioso dove la nebbia e il freddo creano un atmosfera unica.


Geografia:
Tutto il regno è una sconfinata landa governata dalla Tundra. Colline aspre, lunghi fiumi, montagne cupe e animali selvaggi e pericolosi.  I venti del nord sferzano la popolazione delle città e dei barbari che viaggiano tra un fiume e l'altro alla ricerca di cibo.
Il Golar Mag sorge a nord delle Pianure Nomadi ed è il regno più a nord di Doramarth. Nella zona settentrionale troviamo le città più importanti: Gaki. Narano e Vespero. La zona meridionale invece è più mite e si trovano le foreste più importanti come Anenii Noi. Le due zone del regno sono divise dalla catena dei Lunghimonti e la parte finale del Mid O Ber. Tra queste sorge Piccoscuro che crea un confine naturale.
La cartina geografica del Golar Mag
A nord dei Lunghimonti sorgono cinque importanti fiumi che nascono da due sorgenti montuose. Questi fiumi sono da ovest ad est: Mures, Arges, Somes, Siret e l'Olt. 
A est si trova il “mare esterno” con il golfo di Narsia.Verso est ai piedi della catena dei Lunghimonti sorge la foresta di Abaclia che si dica sia da anni maledetta.
uno dei tanti paesaggi a nord dei Lunghimonti.
A sud invece sono presenti due fiumi che sfociano entrambi a Grandelago: Orsova e Tatra ed entrambi proseguono a sud in un unico fiume noto come: Tibisco.
Le foreste più importanti sono : Anenii Noi a sud del Mid O Ber, Slesia a sud di Piccoscuro e intorno a Grandelago sorge Domogled e Retezat.

La società:
Il regno è governato da un Sommo Arcanoreta che vive nella capitale Gaki. La monarchia è di tipo ereditario e il primo figlio maschio mago è il suo successore leggittimo. Al monarca si affiancano i tre Arcanoreti delle città più importanti del regno: Narano, Vespero e Maud.
Gli Arcanoreti sono a loro volta, nelle loro città, seguiti dai Magiari ossia i consiglieri. Ogni Arcanoreta ha l'ultima parola su ogni decisione proposta dai Magiari che sono un numero variabile da 4 a 10 a scelta dell'Arcanoreta. Tra gli altri compiti di un Arcanoreta c'è anche la scelta dei consiglieri e spesso si creano dei climi basati sul favoritismo reciproco.
Le leggi e le corporazioni:
Le leggi sono molto severe. L'Arcanoreta ha il potere di dare la pena di morte o la grazia a chi voglia creando così una serie di ricatti e devozioni verso la popolazione. Tutti i giudici vengono dalla corporazione dei maghi e spesso anche i loro torturatori...
Tra le leggi più famose è quella del taglio della mano per tutti coloro che rubano. Basta essere incolpati per perderla quindi molti ladruncoli stanno ben attenti dal farsi scoprire. 
Altra legge terribile è la Ricatta ossia una legge per il quale ad ogni fuggitivo viene uccisa l'intera famiglia per colpa della credenza che da un padre o una madre fuorilegge la prole sarà solo peggio.
Le gilde sono poche in tutto il regno e per poter sopravvivere in questo regno hanno intessuto trame e complotti per secoli.
La corporazione dei maghi è la più famosa; appoggiata dal Sommo Arcanoreta, Gamaniel il Maledetto, questa corporazione ha sedi in tutte le più importanti città del regno. Lo scopo della corporazione è quella di reclutare nuovi adepti istruendoli nell'Accademia Arcana. 
Altra gilda è quella delle Guardie della prigione che viaggiano per tutto il regno alla ricerca dei galeotti da portare a Kartezelan.
Anche i druidi sono presenti in questo regno ma difficilmente entrano nelle città e preferiscono vivere tra i colli della tundra.
La schiavitù è presente e dilaga ma la prostituzione è vietata in tutto il regno anche se lo si pratica ugualmente (ma con discrezione).

Il trono di Gaki


Storia:
Il termine Golar Mag nella lingua imperiale antica vuol dire Terra Inospitale per indicare come questo territorio era visto dall'Impero.
Il Golar Mag nasce dalle popolazioni nomadi delle Pianure nomadi che migrarono in questa landa poco ospitale nel 19 della III Era per scappare dalle invasioni di goblin e mostri. Per decenni i vari popoli hanno dichiarato quella landa propria arrivando a uccidersi tra loro.
Dopo la nascita di Gaki le cose si calmarono in una piccola parte del regno ma le lotte proseguirono per tutti i secoli seguenti fino a quando non si instaurò la società attuale dopo la nascita del concilio dei maghi e l'invasione degli elfi oscuri nella IV Era che qui trovarono un luogo perfetto per studiare le stelle e i venti magici.
Nelle varie Ere il Golar Mag non è mai riuscito a imporre il proprio dominio anche a causa della presenza delle Pianure nomadi che creano una barriera per le possibili mire espansionistiche.
Importante fu il 63 della III Era dove uno dei draghi più antichi conosciuti, Vortigen, morì per mano di un mago, Ingeborg il Malnato, in cui perdette anche lui la vita.


Città importanti:
La capitale è Gaki, nel lato est di Golar Mag.
Una splendida città che sorge nella pianura di Gaki, la capitale è cinta da alte mura sovrastate da torri di uno splendido giallo, queste vengono chiamate le torri del sole. La capitale è divisa in quattro quartieri: il quartiere del falco, dell’aquila, del nibbio e del gufo. Ogni quartiere è sovrastato da una sua torre con un campanile, gli Osservanti, mentre al centro sorge il maniero del Sommo Arcanoreta.
Gaki da anni ormai è riuscita a stipulare un accordo di pace con le tribù nomadi riuscendo così a migliorare la città.
La città sorse nel 29 della III Era per mano di Feanier detta la Martire tramite una serie di accordi e complotti tra le varie tribù che popolavano la zona. Ella riuscì a far firmare l’accordo dalle 4 tribù più importanti il trattato di Freir dove si enunciavano tutti i diritti e i doveri del popolo di Feanier e le tribù.

Oltre Gaki, un luogo famoso è la torre di Drakavac, una torre che spunta dalle scogliere del sud dove abita un antico mago.

Altra città è Narano nata nel 51 della III era, oltre la catena Lunghimonti, comanda la zona ovest di Golar Mag. La città è divisa in quartieri separati da alte mura di pietra di forma circolari e al centro sorge il castello dell'arcanoreta, raggiungibile soltanto da due enormi scalinate.
Le uscite sono caratterizzate da grandi portoni di piombo costruito dai fabbri della città a difesa contro le invasioni delle tribù barbare che per decenni hanno tentato la distruzione di Narano.

Tra Narano e Gaki sorge Kartezlan costruita nell'11 della V Era. Questa prigione è stata costruita sul suo omonimo monte a dimostrazione del potere dell'arcanoreta. La sua cima viene soprannominata la Rossoguglia. Intorno ad essa si dirama Naubaslurona, una pianura in cui la nebbia raramente cala celando così quella mistica città.

Vespero, sorta nel 71 della V Era, La città è mal sorvegliata e l'Arcanoreta che comanda questa città sembra del tutto non curarsi dei suoi abitanti che fanno di Vespero una città pericolosa e temuta.

La tribù dei Carpazi è la più famosa tribù nomade del Golar Mag. Capitanta da Aldan Greg, un umano di cinquantina d’anni che da decenni comanda la sua enorme tribù da un luogo ad un altro.

Maschera funeraria.
Cultura:
Nel Golar Mag le accademie di magia sorgono a Narano e a Gaki. Qui molti dei magi più importanti sono cresciuti apprendendo le arti arcane. Questo ha creato la nascita anche dell'esistenza degli stregoni ossia praticanti senza la qualifica. Per legge costoro possono essere messi in carcere e devono pagare una multa ma è difficile poter capire chi è uno stregone.
Lo studio, quindi, ad eccezione delle accademie, è lasciato in mano alle famiglie che non si curano troppo dell'apprendimento del figlio.
La presenza così forte del culto di Freir dentro il Golar Mag ha reso questi abitanti molto combattivi e irascibili, ma anche devoti e coraggiosi. Gli altri culti sono presenti ma è più facile trovarli tra piccoli sobborghi e villaggi dove la vita è più tranquilla.
Il regno tollera ogni razza essendo stata conquistata e dominata dagli elfi oscuri per diversi decenni.
I Barbari godono in alcune città come a Gaki di leggi o quartieri speciali per poter convivere con gli abitanti più tranquilli.
Molto praticato sia tra i barbari che tra gli abitanti della città è il rito della mummificazione. I personaggi più importanti vengono mummificati in teche di vetro e il loro viso coperto da una maschera ringhiante per poter spaventare i fantasmi e arrivare all'aldilà senza problemi. A Gaki esiste un cimetero di vetro che si estende al di sotto del castello del Sommo Arcanoreta.






0 commenti: