gennaio 03, 2011

Buone feste

Quel che segue è il discorso d'augurio che Selina Von Hurden, regina dell'Ultima Provincia, nell'anno 1 della Sesta Era ha pronunciato nella sala del consiglio di Nulb dinanzi alla sua corte e alla popolazione che era entrata chiedendo udienza. Alzandosi in piedi e passando tra tutti i suoi sudditi e compatrioti pronunciò quel che segue:

"Cari miei,
oltre il Barenvon, a Sud, oltre il Mare Interno, nel Ducato di Bilal, qualcosa è accaduto. Lo sappiamo dalle missive. Le novelle giunte non sono ottimistiche. Nel vulcano qualcosa è nato.
Cari miei, 
nonostante questo, nonostante i villaggi depredati tra i Monti Rossi e i goblin che assediano Averdurn non temete.
Da che Doramarth è sorto e da quando i regni son nati e cresciuti nessun uomo, elfo, nano, goblin o amenità concepita dai venti ha mai compiuto una azione spregevole in questi giorni. Il nuovo anno è cupo, lo dimostrano le nuvole cariche di tempesta dal Sud ma tutti temono il nuovo inizio dell'anno. Le sventure di iniziare depredando e uccidendo non sono mai stati di buon auspicio e i guerrieri di ogni regione depongono le armi.
Alcune cose superano il potere dei pochi e le dittature di molti.

Non temete, Cari miei,
i giorni che verranno saranno pieni di sacrificio, i poveri non avranno pane, i ricchi  perderanno sul fronte le loro discendenze ma tutto ciò è qualcosa che possiamo risolvere domani. In questi giorni quel che dobbiamo coltivare è la speranza di un mondo migliore.
Andate dai vostri cari, amici e dite loro che l'anno che verrà sarà migliore di quel che è appena finito. Dite loro che il male che affronteranno farà da lezione al loro spirito e ai figli che avranno.
Il torto subito sia un monito per ciò che i nostri figli non debbano mai patire.
La speranza, in questa settimana è la nostra migliore arma per risolvere i giorni in cui le armi vere dovranno scendere sul campo.
Cari miei,
così è sempre stato e così sempre sarà."

0 commenti: